Ricordi duraturi ed emozioni uniche grazie al turismo esperienziale

La storia del turismo ha origini molto lontane durante la quale, la pratica turistica e in particolare il viaggio hanno assunto molteplici significati. Un tempo, si viaggiava per evadere dalle città abbandonando la routine quotidiana e trascorrendo periodi al di fuori della propria abitazione. Col passare degli anni, si svilupparono nuovi stili di vita e interessi diversi raggiungendo la personalizzazione del viaggio. Tutto ciò perché il turista non è più orientato ad acquistare una semplice vacanza, ma pone attenzione alla qualità cercando un’esperienza unica ed indimenticabile in cui esso sia il protagonista e non più lo spettatore.

Si parla dunque di turismo esperienziale, in cui l’obiettivo  principale è l’acquisizione, da parte del turista, di tradizioni, abitudini e culture che accomunano una determinata destinazione turistica, attraverso attività scelte ad hoc per ogni tipologia di fruitore: tour culturali, esperienze gastronomiche, attività naturalistiche o sportive, laboratori artigianali. Grazie a ciò, il turista impara qualcosa, allarga i propri orizzonti tornando a casa non solo con le foto, ma con i ricordi e le emozioni di un’esperienza vissuta.

In questa fetta di mercato, l’Italia, grazie ai numerosi siti considerati Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco  e ai circa 52 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo, si colloca tra una delle migliori destinazioni, davanti a Stati Uniti e Australia, dimostrando come il nostro paese eserciti un fascino unico sui viaggiatori. Oltre all’immenso patrimonio artistico, naturale e culturale che costituisce la nostra grande ricchezza, i turisti trovano in Italia realtà che non sono presenti in nessun altro posto al mondo.

L’Italia ha la possibilità di proporre numerose varianti di turismo esperienziale.

  • Una notte in una dimora storica con comfort moderni: la rivalutazione delle antiche dimore viste come un costo ed un peso, per il paese/borgo in cui esse sorgono divengono una risorsa turistica. Mobili antichi, tappeti e decorazioni di un tempo si uniscono alla modernità dalle quale ognuno di noi non può farne a meno. Per questo, si parla di “comfort moderni” in quanto all’interno di ogni dimora é possibile trovare wi-fi, aria condizionata e riscaldamento. (Ad esempio: “Il Vesconte” palazzo del Cinquecento nel centro di Bolsena)
  • Cicloturismo nelle Langhe: fra vigneti e strade di colline è possibile ammirare una delle più suggestive zone del Piemonte, grazie ai paesaggi che fanno da sfondo. Unitamente all’uscita in bicicletta, le aziende del settore propongono degustazioni dei prodotti tipici locali accompagnanti da un buon vino.
  • Patrimonio artistico e realtà virtuale: l’Italia è un paese ricco di musei, chiese, parchi archeologici e la migliore offerta che si sposa al giorno d’oggi è costituita dall’uso della tecnologia. Essa, mediante l’utilizzo di visori di realtà, permette di recuperare colori e particolari che nel tempo sono stati perduti. (Ad esempio: “L’ara com’era”)
  • Cene emozionali:  esperienze sensoriali, durante le quali si è avvolti da un mondo di percezioni: vista, olfatto  e udito. La fusione dei sensi permetterà ai clienti di vivere una cena unica ed indimenticabile. Sono questi i fattori che accomunano le due cene presso:  l’Acquario di Genova, in cui nel padiglione dei cetacei gli ospiti, gustandosi la cena con menù di terra o pesce, saranno allietati da interventi musicali del soprano mentre i delfini saranno i protagonisti degli spettacoli; ATMosfera, idea del Comune di Milano, in cui il restyling e l’ammodernamento delle più antiche vetture tranviarie hanno permesso di poter degustare a bordo il proprio menù ammirando, grazie all’ itinerario previsto, le suggestive vie, i monumenti e le costruzioni storiche della città.

L’unicità che viene riconosciuta dai turisti al nostro paese fa sì che l’Italia venga vista come un luogo in cui si fonda uno “stile di vita” con l’obiettivo di scoprirlo e assaporarlo.  Il turista del giorno d’oggi infatti ha già viaggiato tanto e non si accontenta più di visitare un luogo e le sue attrazioni più conosciute, ma vuole approfondire la cultura e la tradizione immergendosi a pieno nella vita degli abitanti. Dunque, ciò che fa la differenza sono le attività che vengono offerte in ogni meta turistica. In quest’ottica, le aziende che operano nel settore del turismo, sono tenute a individuare le possibili alternative da proporre analizzando a fondo le caratteristiche e le esigenze del viaggiatore. Se tutto ciò viene effettuato adeguatamente, tale forma di turismo può rappresentare delle opportunità importanti da non sottovalutare in quanto permette di distinguersi dai competitors emergendo così sul mercato.

Esempi di turismo esperienziale:

https://www.acquariodigenova.it/cenaemozionale/#/cena-in-fondo-al-mare

https://atmosfera.atm.it/

http://www.arapacis.it/it/mostre_ed_eventi/eventi/l_ara_com_era

https://www.vescontebnb.com/

 

 

 

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *