La Milano Sanremo del Gusto

La Milano-Sanremo del Gusto” è un progetto di valorizzazione turistica ed agroalimentare, che coinvolge le tre regioni attraversate dalla storica gara ciclistica, ovvero Lombardia, Piemonte e Liguria. La geografia del percorso vuole essere più inclusiva che rigida: ampie zone potranno partecipare, nonostante non siano tappe classiche della corsa.

La “Milano-Sanremo del Gusto” si struttura attraverso una piattaforma online:

http://www.milanosanremodelgusto.it/

di raccordo (e racconto) di tutte quelle realtà locali di pregio enogastronomico, medio-piccole in termini di dimensione, ma grandissime per livello qualitativo. L’obiettivo è favorire un turismo esperienziale, attratto da quel settore agricolo ch’è il vero orgoglio italiano. Si vogliono infatti coinvolgere non solo i soliti professionisti del settore turistico, ma soprattutto produttori (leggasi: contadini, cuochi, conservieri, panettieri, pasticceri, ecc.…).

Il campo social sta diventando il vero motore della “Milano-Sanremo del Gusto”, che ha promosso l’hashtag sibillino #MSRGusto con cui ha raccolto su Instagram dei bellissimi scatti di cucine e cantine, veri “dietro le quinte” con i cuochi al lavoro, ma anche campagne e paesaggi in cui le materie prime nascono e crescono. Mancano tuttavia dei profili ufficiali sui social: per ora la creazione di eventi su Facebook è demandata ai partner delle iniziative (il Milano Sanremo Village a Milano risulta organizzato da “Liguria”).

Il finanziamento del progetto viene dal Ministero per la valorizzazione delle Eccellenze (parola ormai sulla bocca di tutti, anche di chi mangia fast-food): nella marea delle piccole imprese agroalimentari, che possono aderire gratuitamente fornendo i propri dati, viene fatta una selezione di qualità ed unicità del prodotto. Il risultato dovrebbe essere utile non solo per i turisti ed i tour operator ma per le stesse aziende, che potranno conoscersi e mettersi in contatto tra di loro, creando nuovi percorsi turistici ma non solo.

Tra il 28 ed il 30 settembre ed il 7 e l’8 ottobre il progetto viene presentato ufficialmente a Sanremo e Milano, con eventi spettacolari e coinvolgenti come quelli che l’hanno anticipato (un esempio per tutti: una giornata a Collisioni a Barolo). Tuttavia la “data di scadenza” è il 30 ottobre, quindi ci sarà una vera corsa contro il tempo, in ricordo dei ciclisti che acceleravano in vista del traguardo. Le DMO, tra cui la capofila del progetto è quella ligure, affermano che nel 2018 loro proseguiranno autonomamente (leggasi: senza fondi, che quest’anno invece sono stati più di 400.000 euro), sperando di collegarlo a future iniziative in previsione dell’Anno del cibo 2018, che seguirà a questo “Anno dei borghi”.

Il pregio principale del progetto “Milano-Sanremo del Gusto” è comunque riuscire a collegare 3 Regioni molto diverse tra loro: noi gli auguriamo di continuare ad operare e di migliorare perchè, se ci riuscisse, sarebbe un’ottima prima tappa del Giro d’Italia del Gusto.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *