Favorire la crescita del turismo itinerante: “I Comuni del Turismo in Libertà”

Il Turismo in Libertà è un fenomeno in forte espansione in Italia e in Europa. Per favorirne lo sviluppo, APC – Associazione Produttori Caravan e Camper, in collaborazione con ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, Federparchi – Europarc Italia, Federterme e Fee Italia – Fondazione per l’Educazione Ambientale ha promosso il bando “I Comuni del Turismo in Libertà”.

Giunto nel 2017 alla sua sedicesima edizione, questo bando nazionale favorisce la costruzione e la ristrutturazione di aree di sosta per camper. Le nuove aree devono essere multifunzionali ed integrate con il territorio, secondo i criteri di uno sviluppo turistico ecosostenibile.

A questa edizione del bando “I Comuni del Turismo in Libertà” hanno partecipato ben 141 amministrazioni comunali.

 

I Comuni del Turismo in Libertà: chi può partecipare

Come per gli anni passati, i Comuni partecipanti al bando sono stati suddivisi in quattro categorie:

  • “Nord Italia”: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia, Veneto, Emilia Romagna.
  • “Centro Italia: Toscana, Umbria, Abruzzo, Marche, Lazio.
  • “Sud Italia e Isole”: Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna.
  • “Ristrutturazione e Implementazione” di aree sosta camper già esistenti

Una quinta categoria, dedicata ai Comuni colpiti dal terremoto del 2016 (centro Italia) è stata aggiunta per la prima volta quest’anno. All’inizio l’area di sosta vincitrice verrà destinata alla Protezione Civile, per poi contribuire alla ripresa economica del territorio.

Risultati immagini per comuni del turismo in libertà

I requisiti per partecipare al Bando

Sono molti i criteri di valutazione che sono stati presi in considerazione per l’assegnazione dei premi. Tra questi ricordiamo:

  • Il collegamento dell’area di sosta all’area urbana, che deve essere accessibile a piedi o tramite linee di trasporto pubblico.
  • La presenza di siti panoramici nei pressi dell’area di sosta.
  • La possibilità di scarico delle acque grigie e nere e la possibilità di effettuare piccole manutenzioni.
  • La predisposizione di un’apposita attività di informazione turistica sul territorio.
  • La presenza di servizi accessori, come area picnic, area barbecue, servizi igienici, area bimbi, area giochi, …
  • Le misure prese per il risparmio idrico ed energetico, nell’ottica di un turismo ecosostenibile, che rispetti l’ambiente e il territorio ospitante.

 

I Comuni del Turismo in Libertà: i vincitori del 2017

Data l’introduzione della nuova categoria, dedicata ai Comuni terremotati dal sisma del 2016, l’entità dei premi è stata modificata come segue. 30.000 euro verranno elargiti all’amministrazione colpita dal terremoto, mentre i vincitori delle altre quattro categorie riceveranno 20.000 euro a testa. Un totale di 110.000 euro messi a disposizione dei Comuni vincitori per lo sviluppo del turismo itinerante.

Per la categoria “Nord Italia” ha vinto Rocca de’ Baldi (CN), borgo piemontese caratterizzato da un castello del XII secolo, da poco aperto al pubblico.

Il vincitore per il “Centro Italia” è stato Città della Pieve (PG), comune umbro nella Valle di Chiana con bellissimi scorci medievali.

Belpasso (CT) si aggiudica il premio per la categoria “Sud e Isole”, grazie soprattutto alla vicinanza all’Etna e ai suoi caratteristici “vulcani di fango”.

A Napoli spetta il premio “Ristrutturazione e Implementazione”, segno che APC si interessa non solo ai piccoli borghi, ma anche alle grandi metropoli.

Infine, il Comune vincitore della categoria “Straordinaria” è stato Serravalle di Chienti, in provincia di Macerata, che ha subito gravi danni durante il terremoto. L’area di sosta camper di nuova costruzione potrà aiutare la ripresa economica del territorio circostante, grazie ai flussi generati dal turismo itinerante.

La premiazione del Bando “I Comuni del Turismo in Libertà 2017” ha avuto luogo il 16 settembre presso il Salone del Camper di Parma.


Scarica il Bando "I Comuni del Turismo in Libertà 2017" in PDF.
Leggi l'articolo di APC sulla premiazione del Bando 2017.
Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *