I 5 migliori travel youtuber italiani

Qual è o chi è la fonte di ispirazione per i vostri viaggi? Ci si affida solitamente a diversi canali: l’agenzia viaggi di fiducia, parenti o amici appena tornati da quella destinazione, la rivista di viaggio alla quale si è abbonati o molto più semplicemente internet; stando a dati Google (The 2014 Traveler’s Road decision) però, il miglior metodo di ricerca dell’ispirazione per i futuri viaggi è quello associato ai social network. La figura che troviamo nei social e che può fornirci idee e ispirazioni è quella del travel influencer. Gli influencer sono soggetti specializzati su un argomento specifico di cui parlano in rete, interagendo con coloro che li seguono e cercando di renderli partecipi così da creare un rapporto solido basato sulla credibilità e sull’autorevolezza.

I diversi tipi di travel influencer sono:

  • Travel blogger: persone che scrivono sul proprio “diario di rete”, comunicando con i followers. Si tratta di veri esperti di viaggi e di turismo, che raccontano dal proprio punto di vista le destinazioni, fornendo suggerimenti e consigli.
  • Travel instagrammer: persone che postano foto e filmati dei luoghi che hanno visitato sul proprio profilo instagram, condividendo le esperienze che hanno vissuto.
  • Travel youtuber: video maker che raccontano i loro viaggi sul proprio canale youtube attraverso vlog e video, evidenziando i punti di forza e di debolezza di una certa destinazione.

Negli ultimi tempi sempre più persone si affidano ai travel youtuber, questo perché i format che seducono di più gli utenti social sono in particolare i video. Secondo lo studio condotto da Google (The 2014 Traveler’s Road decision) il 66% degli utenti guarda un video quando inizia a pensare di fare un viaggio, il 65% quando deve scegliere una destinazione e il 63% quando cerca informazioni sulle attività da fare presso la destinazione scelta. Inoltre, grazie ai dati Nielsen 2014/2015 presentati durante un seminario organizzato da Traipler dal titolo “La rivoluzione del Travel Videomarketing” all’interno del BIT 2015, sappiamo che 14,8 milioni di italiani consultano internet per acquisire informazioni su località turistiche o pianificare le loro vacanze. Tra questi, il 93% fruisce di video.
I video e i vlog sono molto interessanti perché riescono a creare empatia e generare fiducia e credibilità nel destinatario, in quanto illustrano in modo completo il prodotto/destinazione. I video sono inoltre fondamentali in ogni fase che porta alla decisione d’acquisto finale di un viaggio. I travel youtuber consigliano luoghi da visitare, esperienze da intraprendere e perché no, cosa e dove mangiare in una destinazione attraverso la loro videocamera.

 

Ecco perciò i 5 migliori travel youtuber italiani, per ordine di numero di seguaci, che, con i loro video e il loro personale modo di vivere l’esperienza del viaggio, portano i followers in giro per il mondo.

 

1. Human Safari

Human Safari è il nome d’arte di Nicolò Balini. Prima di intraprendere la carriera nel mondo del web, lavorava in un’agenzia di viaggi, ma la sua passione per il videomaking e le sue capacità comunicative lo hanno portato a viaggiare per il mondo grazie al suo canale youtube. Ha visitato 70 paesi e con la sua simpatia e ironia e la sua bravura nel videomaking è uno dei travel youtuber più seguiti d’Italia, contando più di 600.000 mila seguaci. Ha da poco aperto un secondo canale “Nicolò Balini”, in cui racconta, in maniera molto semplice e senza troppi lavori di postproduzione, i suoi viaggi e le sue avventure in giro per il mondo.

 

2. Il signor Franz

Francesco Galati, questo il suo vero nome, non è un vero e proprio travel youtuber. Franz ha infatti iniziato su youtube come creatore di format divertenti come “i temi”, ovvero video basati sull’utilizzo del linguaggio proprio dei bambini nei temi scolastici per criticare la società odierna, o “i creativi”, video creati insieme al suo amico Marcello Ascani, in cui ridicolizza diverse pubblicità del piccolo schermo. Nell’ultimo anno il suo canale ha però virato verso il travel e grazie ai suoi studi e al precedente lavoro come videomaker, ha iniziato a far conoscere il mondo dal suo punto di vista agli utenti del tubo. Ha da poco lanciato una nuova serie di video sul suo viaggio in California a bordo di un camper, dando consigli e promuovendo la sua esperienza.

 

3. In viaggio col Tubo

Giorgio e Martina sono due travel vlogger, molto conosciuti per il viaggio di un anno in Australia con il loro van. Grazie a quell’esperienza hanno capito che potevano fare di youtube un vero e proprio lavoro. La coppia cerca sempre di dare consigli per cibo, trasporto ed esperienze da intraprendere, stando molto attenti a dare una visione totale della destinazione. Grazie alla notorietà è cresciuto anche il livello di professionalità nella creazione dei video, è infatti molto interessante il montaggio dei loro filmati.

 

4. Mattia Miraglio – Giro del mondo

Qual è il sogno di Mattia? Riuscire a completare il giro del mondo interamente a piedi, passando per tutti i continenti, senza l’aiuto di nessun mezzo di trasporto eccetto le navi per attraversare mari e oceani. Nel suo canale è possibile seguire questa pazza avventura iniziata il 19 aprile 2014. Più che dare consigli sui paesi che visita, Mattia risulta essere un intrattenitore, riesce infatti a far sognare ad occhi aperti e a far viaggiare i suoi seguaci nonostante siano seduti sulla sedia di casa loro.

 

5. Gabriele Saluci

Gabriele è il classico viaggiatore alternativo, basta pensare alla sua avventura in sella a una bicicletta percorrendo km da Torino all’Islanda prima, e da Torino al Marocco poi, o al suo viaggio in motocicletta in giro per il Vietnam. Nonostante le avventure attraversando paesi del mondo, rimane fedele alla sua Sicilia, che è presente in molti dei suoi video di youtube. Grazie ai suoi viaggi alternativi ispira e fa sognare i suoi followers. Dal 2016 lavora con la squadra del “Kilimangiaro” su Rai 3, diventando regista e conduttore delle puntate che raccontano i suoi viaggi e le sue avventure.

Condividi su...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *